Creato il 07/02/2018 11:08am

novità

Trovati 40 documenti.

Le canzoni di Pier Paolo Pasolini
0 0 0
Libri Moderni

PASOLINI, Pier Paolo

Le canzoni di Pier Paolo Pasolini / [Pier Paolo Pasolini ; con Aisha Cerami, Nuccio Siano e Roberto Marino ; fisarmonica: Salvatore Zambataro ; pianoforte: Roberto Marino ; contrabbasso: Andrea Colocci]

Udine : Nota, c2007

Block Nota

Abstract: Era il 1956 e Pier Paolo Pasolini così dichiarava in un'intervista: "Non vedo perché sia la musica che le parole delle canzonette non dovrebbero essere più belle. Un intervento di un poeta colto e magari raffinato non avrebbe niente di illecito. Anzi la sua opera sarebbe sollecitabile e raccomandabile. Personalmente non mi è mai capitato di scrivere versi per canzoni, non mi si è presentata l'occasione, credo che mi interesserebbe e mi divertirebbe applicare dei versi ad una bella musica, tango o samba che sia". Il poeta che legge suoi versi (Meditazione orale), e le quattordici canzoni, testimoniano il ricco, vivo e variegato rapporto di Pasolini con la musica o, meglio, con la canzone. Canzoni scritte per il cinema, canzonette scritte tanto per divertirsi (ma non tanto), poesie messe in musica. Alcuni brani famosi, altri inediti, altri ormai introvabili, che portano la firma di musicisti quali Morricone, Umiliani, Piccioni, Endrigo, Modugno, Hadjidakis, Fusco e De Carolis, oltre a Roberto Marino che ne ha curato anche l'arrangiamento per le voci di Aisha Cerami e Nuccio Siano.

Una piccola libreria molto speciale
0 0 0
Libri Moderni

Berry, Ellen E.

Una piccola libreria molto speciale / Ellen Berry ; [traduzione dall'inglese di Daniela Palmerini]

Roma : Newton Compton, 2017

Anagramma ; 563

Abstract: Kitty Cartwright ha sempre risolto i problemi tra i fornelli. I libri di cucina sono la sua vita, e non c'è un problema per cui il suo libro culto, "Cucinare con la gelatina", non abbia una soluzione. Adesso però il suo unico desiderio sarebbe un libro di ricette per superare l'abbandono del marito. Quarant'anni dopo, a Rosemary Lane, la via principale di una piccola cittadina dello Yorkshire, Della Cartwright è in procinto di aprire una libreria molto speciale. Non sapendo cosa fare con le centinaia di libri di cucina che la madre le ha lasciato, ha deciso di condividere le sue ricette con il resto del mondo. Ma la sua famiglia non è convinta che sia una buona idea e Della inizia a chiedersi se quella della libreria non sia stata in effetti una decisione sbagliata. Una cosa è certa, quello che sta per scoprire va al di là di qualunque previsione...

Sequential drawings
0 0 0
Libri Moderni

McGuire, Richard

Sequential drawings : la serie del "New Yorker" / di Richard McGuire

Milano : Rizzoli Lizard, 2016

Abstract: Può un ascensore diventare il teatro di un dramma in nove vignette? Può una bottiglia di ketchup diventare la protagonista di una profonda riflessione sull'esistenza? Secondo Richard McGuire, sì, e lo dimostra in questa raccolta di microstorie in cui il segno la fa da padrone. McGuire mostra al lettore come le forme e gli oggetti più consueti, quelli che sono alla base della nostra quotidianità, nascondano in realtà un'infinita gamma di possibilità di trasformazioni.

L'ovvio e l'ottuso
0 0 0
Libri Moderni

BARTHES, Roland

L'ovvio e l'ottuso : saggi critici 3. / Roland Barthes

Torino : Einaudi, c2001

Piccola biblioteca Einaudi. Nuova serie, Saggistica letteraria e linguistica ; 103

Abstract: Barthes e il mondo figurativo: la pittura, la fotografia, il cinema, la scrittura. Barthes e il teatro: la rappresentazione e i classici greci, la «continuità» Diderot Brecht Ejzenstejn. Dunque la scrittura del visibile. Poi il corpo della musica: l'ascolto, il canto romantico, Schumann, la voce e la lingua. Saggi, scritti, note, dagli anni Sessanta alle ultime carte, redatte poco prima della scomparsa del grande semiologo e scrittore. Saggi critici che documentano anche l'evoluzione del modo di scrivere di Barthes, l'accostarsi a opere e situazioni, il trascriverne il percorso, il senso. Tra senso ovvio, quello che l'autore ha intenzionalmente prestato all'opera, e che è tratto dal piú largo lessico comune dei simboli, e senso ottuso, quello che «accade in eccesso, come un di piú che la mia intelligenza non giunge ad assorbire del tutto e sfugge».

Miseria e nobiltà [DVD]
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Miseria e nobiltà [DVD] / [Totò ; regia Mario Mattòli ; soggetto dall'omonima farsa di Eduardo Scarpetta ; sceneggiatura Mario Mattòli, Ruggero Maccari ; musica Pippo Barzizza]

Milano : Il sole 24 ore, 2014

Comicamente : antologia della risata ; 1

Abstract: Lo scrivano pubblico don Felice, e don Pasquale, fotografo ambulante, vivono con le loro famiglia nello stesso povero quartierino, alle prese con la miseria ed in mezzo ai continui litigi, provocati dalle donne di casa. Un giorno ricevono la visita del marchesino Eugenio, che fa loro una strana proposta. Eugenio è innamorato della figlia di un arricchito, un ex-cuoco e propone a don Felice e a don Pasquale di fingersi suoi parenti e di accompagnarlo, travestiti, dal padre della fanciulla per chiederne la mano. I due compari accettano con entusiasmo ed ecco don Pasquale nelle vesti di padre, con donna Concetta, sua moglie, Pupella, sua figlia, e don Felice, nelle vesti dello zio principe, accompagnare il marchesino dall'ex-cuoco, che fa loro la più sontuosa accoglienza. I finti aristocratici recitano con impegno la loro parte e tutto andrebbe per il meglio se, ad un certo punto, non arrivasse donna Luisella, alla quale non è stata riservata alcuna parte nella commedia. Si scopre l'inganno, ma a metter le cose a posto sopraggiunge il vero padre del marchesino, che è costretto a dare il suo consenso al matrimonio del figlio. Don Felice ritrova la moglie, dalla quale era separato e il figlioletto, e può ricostruire la propria famiglia.

Totò, Peppino e la... malafemmina [DVD]
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Totò, Peppino e la... malafemmina [DVD] / [Totò ; regia di Camillo Mastrocinque ; soggetto Nicola Manzari dalla canzone Malafemmena di Antonio de Curtis ; sceneggiatura Nicola Manzari ... et al. ; musica Lelio Luttazzi]

Milano : Il sole 24 ore, 2014

Comicamente : antologia della risata ; 3

Abstract: Dal suo paesetto Gianni è venuto a Napoli per studiare all'università ed ora sta per dare gli esami di laurea. È alloggiato in una pensione: nel palazzo attiguo abita un ricco giovanotto, che spesso invita amici e donne di teatro. Durante una di queste feste, Marisa, una giovane attrice, sentendosi a disagio in quella rumorosa compagnia, l'abbandona e fuggendo da un terrazzo all'altro capita nella stanza dello studente. I due giovani simpatizzano, ma essendosi allontanato per qualche istante, Gianni al suo ritorno non trova più la ragazza, che se n'è andata lasciando una frase gentile scritta col rossetto sullo specchio. I due si rivedono, Gianni s'innamora perdutamente di Marisa, lascia gli studi, segue la ragazza in una tournée e fa debiti. Al paese Gianni ha la mamma e due zii, Totò e Peppino. Un brutto giorno gli zii ricevono una lettera anonima, nella quale si comunica loro che Gianni se la gode con donne di malaffare. Poi viene un tale, che reclama il pagamento di una cambiale a firma di Gianni, e racconta che il giovanotto è a Milano, dove ha seguito un'attrice. Totò, Peppino e la madre di Gianni partono per Milano. Qui giunti, gli zii vanno in cerca di Marisa, che li riceve nel proprio camerino. Nell'andarsene i due lasciano sul suo tavolo un cestino con dei biglietti di banca e una lettera, in cui invitano la ragazza a rompere la relazione con Gianni. Presa dallo sconforto, Marisa decide di lasciare l'amante e invece di andare all'appuntamento, che Gianni le ha dato, si reca al ristorante con alcuni amici. Li c'è Gianni che, credendosi tradito, si sfoga cantando la canzone "Malafemmina". Marisa piange, gli zii, da una saletta vicina, riconoscono la voce del nipote. Il giorno dopo la madre di Gianni trova modo di parlare con Marisa ed essendosi convinta che lei ama veramente Gianni, l'invita ad andare a vivere con loro in campagna. Marisa, che sogna una vita semplice e tranquilla, accetta.

Totò, Peppino e le fanatiche [DVD]
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Totò, Peppino e le fanatiche [DVD] / [regia Mario Mattòli ; soggetto e sceneggiatura: Age e Scarpelli, Steno, Ruggero Maccari ; musica Gianni Ferrio, Michele Cozzoli]

[Milano] : Il sole 24 ore, 2015

Comicamente : antologia della risata ; 4

Abstract: Il Cavalier Antonio Vignarello e il ragionier Peppino Caprioli, ricoverati in una clinica per malattie mentali, si rivolgono al Direttore sostenendo di trovarsi in quel luogo per equivoco e a causa delle manie dei rispettivi familiari. Il fanatismo del jazz, da cui è affetto Carlo, il figlio del Cavaliere e la mania del camping, da cui è presa la figlia del Ragioniere, Ada, sono all'origine della loro conoscenza, avvenuta in occasione di uno scontro automobilistico. Ma la causa ultima della loro sventura, la goccia che ha fatto traboccare il vaso, è stata la mania degli spettacoli di beneficenza. Travolti dai familiari, i due infelici si sono trovati costretti a partecipare ad uno spettacolo penoso in veste di clown, che viene salvato soltanto all'ultimo momento dall'intervento di un noto complesso musicale. E, a causa del loro insuccesso, alla fine dello spettacolo, vengono ancora costretti dalle famiglie a girare per le strade della città offrendo spillette per gli orfanelli. E qui succede la catastrofe: sostituitisi al vigile, i due fermano completamente il traffico cercando di convincere gli automobilisti a fare offerte per gli orfanelli. Fermati, vengono presi per pazzi e l'arrivo dell'ambulanza pone fine all'avventura. Il direttore si rende conto che i veri matti non sono quel due disgraziati e quando le famiglie li vengono a visitare, farà in modo che i familiari prendano il posto dei ricoverati, e questi riacquistino la libertà.

Totò, Fabrizi e i giovani d'oggi [DVD]
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Totò, Fabrizi e i giovani d'oggi [DVD] / [regia Mario Mattòli ; soggetto e sceneggiatura: Castellano e Pipolo ; musica: Gianni Ferrio]

[Milano] : Il sole 24 ore, 2015

Comicamente : antologia della risata ; 5

Abstract: Carlo, giovane geometra, s'innamora di Gabriella, che ha conosciuto in occasione di una gara di nuoto. I due giovani si scambiano promessa di matrimonio, ma i rispettivi padri negano loro il consenso. Antonio, padre di Gabriella, è un ricco pasticcere, mentre Giuseppe, padre di Carlo, è da oltre trent'anni impiegato dello Stato. La diversa mentalità, i temperamenti contrastanti provocano fieri dissidi, non permettendo ai due di venire ad un accordo. Per indurli a rinunciare alla loro ostinata opposizione, i due giovani fingono di fuggire insieme e lo stratagemma ottiene l'effetto desiderato. Mentre i promessi sposi con i parenti e gli amici si recano in Chiesa, dove verranno celebrate le nozze, Antonio e Giuseppe ricominciano i loro litigi.

Al caffè degli esistenzialisti
0 0 0
Libri Moderni

Bakewell, Sarah

Al caffè degli esistenzialisti : libertà, essere e cocktail / Sarah Bakewell ; traduzione di Michele Zurlo

Roma : Fazi, 2016

Campo dei fiori ; 39

Abstract: Siamo a cavallo tra il 1932 e il 1933. Al Bec-de-Graz, un caffè di Parigi la cui specialità sono i cocktail all'albicocca, si incontrano tre giovani amici: Jean-Paul Sartre, Simone de Beauvoir e il loro compagno di scuola Raymond Aron. È lui a introdurre Sartre e la de Beauvoir alla fenomenologia, una nuova corrente di pensiero così radicale che, dice indicando i bicchieri, «Se sei un fenomenologo puoi parlare di questo cocktail ed è filosofia!». Questa stringata argomentazione dà a Sartre l'ispirazione di cui era in cerca da anni, e gli offre lo spunto per creare la propria filosofia basata sull'esperienza della vita reale, sull'amore e il desiderio, sulla libertà e l'essere, sui caffè e i camerieri, sull'amicizia e il fervore rivoluzionario. Sono idee che ammalieranno Parigi, avranno rapida diffusione in tutto il mondo e lasceranno un marchio indelebile sulla cultura giovanile degli anni Sessanta, dai movimenti per i diritti civili a quelli studenteschi fino alle rivendicazioni del femminismo. Sarah Bakewell, grazie a uno stile che con la stessa elegante disinvoltura affronta concetti metafisici e aneddotica, dilemmi morali e faide ideologiche, racconta la storia dell'esistenzialismo moderno come un sorprendente e felice incontro di idee, menti e persone. "Al caffè degli esistenzialisti" è un viaggio originale in una delle filosofie più affascinanti del XX secolo, abitata da personaggi che hanno impresso una traccia indelebile nella storia del pensiero contemporaneo, da Sartre e la de Beauvoir, "il re e la regina dell'esistenzialismo", fino ai loro amici e fieri avversari come Camus, Heidegger, Merleau-Ponty e Lévinas. Attraverso l'intreccio di biografia e pensiero, Bakewell ci conduce al cuore di una filosofia talmente influente da aver cambiato letteralmente il corso di numerose vite e che è riuscita ad affrontare la più grande di tutte le questioni: chi siamo e come dovremmo vivere?

L'ordine del tempo
0 0 0
Libri Moderni

Rovelli, Carlo

L'ordine del tempo / Carlo Rovelli

Milano : Adelphi, 2017

Piccola biblioteca Adelphi ; 705

Abstract: Come le "Sette brevi lezioni di fisica", che ha raggiunto un pubblico immenso in ogni parte del mondo, questo libro tratta di qualcosa della fisica che parla a chiunque e lo coinvolge, semplicemente perché è un mistero di cui ciascuno ha esperienza in ogni istante: il tempo. È un mistero non solo per ogni profano, ma anche per i fisici, che hanno visto il tempo trasformarsi in modo radicale, da Newton a Einstein, alla meccanica quantistica, infine alle teorie sulla gravità a loop, di cui Rovelli stesso è uno dei principali teorici. Nelle equazioni di Newton era sempre presente, ma oggi nelle equazioni fondamentali della fisica il tempo sparisce. Passato e futuro non si oppongono più come a lungo si è pensato. E a dileguarsi per la fisica è proprio ciò che chiunque crede sia l'unico elemento sicuro: il presente. Sono tre esempi degli incontri straordinari su cui si concentra questo libro, che è uno sguardo su ciò che la fisica è stata e insieme ci introduce nell'officina dove oggi la fisica si sta facendo.

Il Sorcio
0 0 0
Libri Moderni

SIMENON, Georges

Il Sorcio / Georges Simenon ; traduzione di Simona Mambrini

Milano : Adelphi, 2017

Biblioteca Adelphi ; 668

Abstract: Raramente Simenon ha creato un intreccio così ricco e frizzante come in questo romanzo, che è stato definito «un Maigret senza Maigret», e in cui ritroviamo, in compenso, alcuni dei suoi celebri «comprimari»: Lucas, qui promosso commissario, e il perennemente scalognato ispettore Lognon. Sullo sfondo dei quartieri più chic di Parigi, tra i caffè degli Champs-Elysées e gli alberghi di lusso intorno all'Opera, lo scrittore si diverte a mescolare con spettacolosa abilità la scomparsa di un cadavere, una banda di gangster, una «pupa» che è uno schianto, un faccendiere ungherese, l'alta finanza, l'alta società, la Polizia giudiziaria e un rapimento da film americano. Ma, soprattutto, dà vita a uno dei suoi personaggi più accattivanti: Ugo Mosselbach, detto il Sorcio, un anziano barbone di origine alsaziana (in passato organista e insegnante di solfeggio), il quale, tutt'altro che mortificato dalla sua condizione, è una sorta di guitto beffardo, che Simenon descrive così: «un ometto magro, con due occhi eccezionalmente vivaci e maliziosi, una peluria rossiccia che tendeva al bianco sporco e un modo personalissimo di portare stracci troppo grandi per lui con una dignità che rasentava l'eleganza». La sera in cui trova un portafogli gonfio di dollari, il Sorcio architetta un piano infallibile, che dovrebbe permettergli di comprarsi la vecchia canonica di Bischwiller-sur-Moder dove sogna di finire i suoi giorni. C'è purtroppo un piccolo dettaglio, che complicherà parecchio le cose: il portafogli era accanto a un cadavere. Sarà la curiosità (ma anche la voglia di sfidare l'ispettore Lognon!) a spingerlo a condurre una sua indagine parallela, che lo catapulterà in una sequela di guai.

Magari domani resto
0 0 0
Libri Moderni

Feltrinelli

Magari domani resto / Lorenzo Marone

Milano : Feltrinelli, 2017

I narratori

Abstract: Chiamarsi Luce non è affatto semplice, specie se di carattere non sei sempre solare. Peggio ancora se di cognome fai Di Notte, uno dei tanti scherzi di quello scombinato di tuo padre, scappato di casa senza un perché. Se poi abiti a Napoli nei Quartieri Spagnoli e ogni giorno andare al lavoro in Vespa è un terno al lotto, se sei un avvocato con laurea a pieni voti ma in ufficio ti affidano solo scartoffie e se hai un rottame di famiglia, ci sta che ogni tanto ti "arraggi" un po'. Capelli corti alla maschiaccio, jeans e anfibi, Luce è una giovane onesta e combattiva, rimasta bloccata in una realtà composta da una madre bigotta e infelice, da un fratello fuggito al Nord, da un amore per un bastardo Peter Pan e da un lavoro insoddisfacente. Come conforto, solo le passeggiate con Alleria, il suo Cane Superiore, unico vero confidente, e le chiacchiere con l'anziano vicino don Vittorio, un musicista filosofo in sedia a rotelle. Finché, un giorno, a Luce viene assegnata una causa per l'affidamento di un minore. All'improvviso, nella sua vita entrano un bambino saggio e molto speciale, un artista di strada giramondo e una rondine che non ha nessuna intenzione di migrare. La causa di affidamento nasconde molte ombre, ma è forse l'occasione per sciogliere nodi del passato e mettere ordine nella capatosta di Luce. Risolvendo un dubbio: andarsene, come hanno fatto il padre, il fratello e chiunque abbia seguito l'impulso di prendere il volo, o magari restare, trovando la felicità nel suo piccolo pezzettino di mondo?

Rondini d'inverno
0 0 0
Libri Moderni

De Giovanni, Maurizio

Rondini d'inverno : sipario per il commissario Ricciardi / Maurizio de Giovanni

Torino : Einaudi, 2017

Einaudi. Stile libero big

Abstract: Il Natale è appena trascorso e la città si prepara al Capodanno quando, sul palcoscenico di un teatro di varietà, il grande attore Michelangelo Gelmi esplode un colpo "di pistola contro la giovane moglie, Fedora Marra. Non ci sarebbe nulla di strano, la cosa si ripete tutte le sere, ogni volta che i due recitano nella canzone sceneggiata: solo che dentro il caricatore, quel 28 dicembre, tra i proiettili a salve ce n'è uno vero. Gelmi giura la propria innocenza, ma in pochi gli credono. La carriera dell'uomo, già in là con gli anni, è in declino e dipende ormai dal sodalizio con Fedora, stella al culmine del suo splendore. Lei, però, così dice chi la conosceva, si era innamorata di un altro e forse stava per lasciarlo. Da come si sono svolti i fatti, il caso sembrerebbe già risolto, eppure Ricciardi è perplesso. Mentre il fedele Maione aiuta il dottor Modo in una questione privata, il commissario, la cui vita sentimentale pare arrivata a una svolta decisiva, riuscirà con pazienza a riannodare i fili della vicenda. Un mistero che la nebbia improvvisa calata sulla città rende ancora più oscuro, e che riserverà un ultimo, drammatico colpo di coda.

Il caso Malaussène
0 0 0
Libri Moderni

PENNAC, Daniel

Il caso Malaussène : mi hanno mentito / Daniel Pennac ; traduzione di Yasmina Mélaouah

Milano : Feltrinelli, 2017

Narratori

Abstract: "La mia sorellina minore Verdun è nata che già urlava ne "La fata carabina", mio nipote È Un Angelo è nato orfano ne "La prosivendola", mio figlio Signor Malaussène è nato da due madri nel romanzo che porta il suo nome e mia nipote Maracuja è nata da due padri ne "La passione secondo Thérèse". E ora li ritroviamo adulti in un mondo che più esplosivo non si può, dove si mitraglia a tutto andare, dove qualcuno rapisce l'uomo d'affari Georges Lapietà, dove Polizia e Giustizia procedono mano nella mano senza perdere un'occasione per farsi lo sgambetto, dove la Regina Zabo, editrice accorta, regna sul suo gregge di scrittori fissati con la verità vera proprio quando tutti mentono a tutti. Tutti tranne me, ovviamente. Io, tanto per cambiare, mi becco le solite mazzate" (Benjamin Malaussène).

Se la vita che salvi è la tua
0 0 0
Libri Moderni

Geda, Fabio

Se la vita che salvi è la tua / Fabio Geda

Torino : Einaudi, 2015

Super ET

Abstract: Andrea Luna ha trentasette anni, fa l'insegnante, ma non ha una cattedra fissa. Quello che doveva essere un breve soggiorno newyorkese, una vacanza solitaria voluta per riprendere fiato e soffocare le braci di una crisi coniugale, si trasforma in una peregrinazione nelle miserie dell'umanità e nella sua infinita ricchezza, in un viaggio che lo trascina ai margini della società e che gli regala incontri memorabili, soprattutto quello con la famiglia Patterson: Ary, la madre, e i suoi due figli gemelli di tredici anni, Benjamin e Allison. Quando, all'improvviso, Andrea decide di tornare a casa dalla moglie, quello che ha lasciato non esiste più. E allora capisce che "casa" è altrove. Per raggiungerla sarà disposto a tutto, anche ad affidarsi a un "pollero", un trafficante d'uomini.

Un bene al mondo
0 0 0
Libri Moderni

BAJANI, Andrea

Un bene al mondo / Andrea Bajani

Torino : Einaudi, 2016

I coralli

Abstract: "Un bene al mondo" racconta di un paese sotto una montagna, a pochi chilometri da un confine misterioso. Un paese come gli altri: ha poche strade, un passaggio a livello che lo divide, e una ferrovia per pensare di partire. Nel paese c'è una casa. Dentro c'è un bambino che ha un dolore per amico. Lo accompagna a scuola, corre nei boschi insieme a lui, lo scorta fin dove l'infanzia resta indietro. E ci sono una madre e un padre che, come tutti i genitori, sperano che la vita dei figli sia migliore della loro, divisi tra l'istinto a proteggerli e quello opposto, di pretendere da loro una specie di risarcimento. Ma nel paese, soprattutto, c'è una bambina sottile. Vive dall'altra parte della ferrovia, ed è lei che si prende cura del bambino, lei che ne custodisce le parole. È lei che gli fa battere il cuore, che per prima accarezza il suo dolore. "Un bene al mondo" è una storia d'amore e di crescita; è una storia universale, perché racconta quanto può essere preziosa la fragilità se non la rifiutiamo. Basta cercarsi su una mappa, disseminare parole per trovarsi, provare altre strade e magari perdersi di nuovo.

Vite minuscole
0 0 0
Libri Moderni

Michon, Pierre

Vite minuscole / Pierre Michon ; traduzione di Leopoldo Carra

Milano : Adelphi, 2016

Fabula ; 308

Abstract: "Vite minuscole" esce in Francia nel 1984. È il primo libro di uno scrittore ignoto al milieu letterario, ma è subito chiaro che si tratta di un esordio folgorante. E audace: recuperando una tradizione che risale a Plutarco, a Svetonio, all'agiografia, Michon ci racconta le vite di dieci personaggi non già illustri o esemplari, ma, appunto, minuscoli: e dunque votati all'oblio se non intervenisse a riscattarli una lingua sontuosa, di inusitata e abbagliante bellezza, capace di "trasformare la carne morta in testo e la sconfitta in oro". Vite come quella dell'antenato Alain Dufourneau, l'orfano che vuole "fare il salto nel colore e nella violenza", in Africa, convinto che solo laggiù un contadino diventa un Bianco e, fosse anche "l'ultimo dei figli malnati, deformi e ripudiati della lingua madre", può sentirsi più vicino alla sua sottana di un Nero; o come quella, lacerante, di Eugène e Clara, i nonni paterni, inchiodati nel ruolo di "tramite di un dio assentato" - il padre, il "comandante guercio", che ha preso il largo e da allora scandisce la vita del figlio come la stampella di Long John Silver, nell'Isola del tesoro, "percorre il ponte di una goletta piena di sotterfugi"; o come quella dei fratelli Roland e Rémi Bakroot, i compagni di collegio, torvamente sprofondati nel passato remoto dei libri il primo, nell'invincibile presente il secondo, e uniti da una rabbia ostinata non meno che da un folle amore.

Il mare dove non si tocca
0 0 0
Libri Moderni

Genovesi, Fabio

Il mare dove non si tocca : romanzo / Fabio Genovesi

Milano : Mondadori, 2017

Scrittori italiani e stranieri

Abstract: Fabio ha sei anni, due genitori e una decina di nonni. Sì, perché è l'unico bimbo della famiglia Mancini, e i tanti fratelli del suo vero nonno - uomini impetuosi e pericolosamente eccentrici - se lo contendono per trascinarlo nelle loro mille imprese, tra caccia, pesca e altre attività assai poco fanciullesche. Così Fabio cresce senza frequentare i suoi coetanei, e il primo giorno di scuola sarà per lui un concentrato di sorprese sconvolgenti: è incredibile, ma nel mondo esistono altri bambini della sua età, che hanno tanti amici e pochissimi nonni, e si divertono tra loro con giochi misteriosi dai nomi assurdi - nascondino, rubabandiera, moscacieca. Ma la scoperta più allarmante è che sulla sua famiglia grava una terribile maledizione: tutti i maschi che arrivano a quarant'anni senza sposarsi impazziscono. I suoi tanti nonni strambi sono lì a testimoniarlo. Per fortuna accanto a lui c'è anche un padre affettuoso, che non parla mai ma con le mani sa aggiustare le cose rotte del mondo. E poi la mamma, intenzionata a proteggere Fabio dalle delusioni della vita, una nonna che comanda tutti e una ragazzina molto saggia che va in giro travestita da coccinella. Una famiglia caotica e gigantesca che pare invincibile, finché qualcosa di totalmente inatteso la travolge. Giorno dopo giorno, dalle scuole elementari fino alle medie, il protagonista cerca di crescere nel precario equilibrio tra un mondo privato pieno di avventure e smisurato come l'immaginazione, e il mondo là fuori, stretto da troppe regole e dominato dalla legge del più forte. Tra inciampi clamorosi, amori improvvisi e incontri straordinari, in un percorso di formazione rocambolesco, commovente e stralunato, Fabio capirà che le nostre stranezze sono il tesoro che ci rende unici e intanto scoprirà la propria vocazione di narratore perdutamente innamorato della vita.

Il segreto
0 0 0
Libri Moderni

Ferrari, Antonio

Il segreto / Antonio Ferrari

Milano : Chiarelettere, 2017

Narrazioni

Abstract: Tutto ha inizio al Marriott Hotel di Washington. Nessuno dei convocati sa qual è veramente la posta in gioco e il ruolo che ciascuno di loro avrà nel più grosso complotto internazionale degli ultimi decenni. Non lo sa nemmeno Ron J. Stewart, agente segreto americano, pronto a tutto, una vita segnata da missioni impossibili. Ma questa che sta per essergli affidata è la più mefitica e delicata in assoluto. In gioco c'è il futuro politico dell'Italia e i rapporti tra Stati Uniti e Unione Sovietica. Fermare l'entrata al governo del Pci usando qualsiasi mezzo, anche le Brigate rosse: questo l'obiettivo. Tra Praga, Parigi, la Berlino attraversata dal Muro, Milano, Genova, in accordo con altri agenti segreti dell'Est e dell'Ovest, al di fuori dei canali ufficiali, Stewart dovrà infiltrarsi e aiutare i terroristi nella loro azione eversiva e destabilizzante. A farne le spese, l'uomo politico italiano più famoso. Un agente segreto francese, scoprendo la trama che si stava tessendo, cercherà invano di salvare il leader democristiano. Invano, perché "lui" doveva morire. Commissionato a Ferrari con non poche pressioni dal "Corriere della Sera" devastato dallo scandalo P2, tenuto nel cassetto per anni, questo romanzo anticipava quanto poi in parte confermato da nuove testimonianze e dalle commissioni d'indagine sul delitto Moro.

La banda degli onesti [DVD]/ [Totò
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

La banda degli onesti [DVD]/ [Totò ; regia: Camillo Mastrocinque ; soggetto e sceneggiatura: Age e Scarpelli ; musica Alessandro Cicognini]

Milano : Il sole 24 ore, 2014

Comicamente : antologia della risata ; 2

Abstract: Un ex impiegato della zecca, prima di morire, confida al portiere Antonio Bonocore di aver sottratto alla zecca, tempo addietro, un cliché per la fabbricazione dei biglietti da diecimila lire, e lo scongiura di gettare il predetto cliché nel Tevere. Attratto dalla lusinga di una facile ricchezza, Antonio decide invece di consegnare il cliché per servirsene. Per la vagheggiata impresa trova due soci nelle persone del tipografo Lo Turco e di un imbianchino, tale Cardoni. Per procurarsi un biglietto da diecimila lire, che serva da modello, Antonio deve vendere il suo vecchio orologio. La perfetta riuscita della stampa della prima banconota, che viene spacciata in una tabaccheria, lo compensa del sacrificio. La fabbricazione delle banconote si svolge febbrilmente la notte nella tipografia di Lo Turco e i tre soci si dividono il prodotto del loro lavoro, felici di poter finalmente soddisfare alcuni desideri. Ma un fatto imprevisto viene a turbare la loro gioia: il figlio d'Antonio, guardia di finanza, viene trasferito a Roma ed assegnato al servizio speciale per la lotta contro i falsari. Quando viene a sapere dal figlio che i finanzieri sono sulle tracce di una banda di spacciatori di biglietti falsi, Antonio avverte i suoi soci, perché si liberino delle banconote false. Convinto che le autorità abbiano dei sospetti sul suo conto, Antonio decide di costituirsi per non rovinare la carriera dei figlio, ma apprende che la banda degli spacciatori è già stata arrestata e scopre che l'unico biglietto da lui spacciato era quello buono, frutto della vendita dell'orologio, ch'egli aveva scambiato con un biglietto falso. Felice per la scoperta, corre dai suoi complici ed apprende che nessuno di loro aveva mai spacciato un biglietto falso. Riconosciuta la propria onestà, i tre soci si liberano del pacchetto delle banconote, che non avevano avuto il coraggio di mettere in circolazione.