Creato il 14/03/2012 3:48pm

Testi per utenti disabili

Trovati 130 documenti.

Una piccola matita [multimediale]: su testi di Madre Teresa
0 0 0
Monografie

Teresa : di Calcutta

Una piccola matita [multimediale]: su testi di Madre Teresa / prefazione di Folco Terzani, Sergio Zavoli ; letto da Paolo Bonacelli ... [et al.]

[Porretta Terma Bo] : L'Arcobaleno, c2009

Phonostorie. Personaggi 20, secolo ; 3

Abstract: "Una piccola matita" non è un saggio sulla sua figura, non è una biografia della sua vita, e nemmeno un resoconto della sua opera. Vuole solo mettersi in ascolto delle profondità del suo animo, ripercorrendo la vicenda umana e spirituale di questa grande personalità, dalla scelta radicale dei "più poveri dei poveri" fino alle tribolazioni interiori che hanno accompagnato tutto il suo cammino. Non solo un accostarsi ammirato, ma una vera esperienza di riflessione resa possibile dalla valenza estetica dell'audiolibro che, attraverso i tempi del sonoro, coinvolge e accompagna l'ascoltatore verso le dimensioni più radicali della fede vissuta da Madre Teresa. Non si dice niente di nuovo, infatti, affermando che Madre Teresa è una delle più grandi figure del XX secolo, forse la donna per eccellenza, colei che più e meglio ha incarnato nel suo pensiero e nel suo agire i concetti di amore e di maternità. Per questo è universalmente amata e riconosciuta come modello.

Fondamenta degli incurabili
0 0 0
Libri Moderni

BRODSKIJ, Iosif

Fondamenta degli incurabili / Iosif Brodskij

Venezia : Comune, [2006?]

A grandi caratteri

Una vita per la scienza
0 0 0
Monografie

VERONESI, Umberto

Una vita per la scienza : Alessandro Cecchi Paone incontra Umberto Veronesi

Milano : Longanesi, 2009

Abstract: Una lunga video-intervista di Alessandro Cecchi Paone al professor Umberto Veronesi, che parla della sua attività di medico e scienziato, oltre che della sua passione politica e civile al servizio del prossimo. In dodici capitoli di mezz'ora l'uno, Veronesi, partendo dalla sua storia personale, tocca alcuni degli argomenti più importanti e di maggior attualità della medicina e della scienza moderna, con il linguaggio semplice e il tocco umano che da sempre ne contraddistinguono la figura e che l'hanno reso, grazie alla qualità della sua ricerca, uno dei medici più conosciuti al mondo in un settore fondamentale come quello della lotta ai tumori. Un racconto che partendo dalla lotta al cancro affronta i problemi cruciali di tutti: la prevenzione delle malattie e l'alimentazione, la politica e la laicità, il sesso e la morte, la lotta all'invecchiamento e il tentativo di allungare le aspettative di vita fino a 120 anni.

La fine e il mio inizio [audioregistrazione]
0 0 0
Monografie

TERZANI, Tiziano

La fine e il mio inizio [audioregistrazione] : un padre racconta al figlio il grande viaggio della vita / Tiziano Terzani ; letto da Edoardo Siravo

Versione integrale.

Milano : Salani, c2008

Audiolibri Salani

Abstract: Tiziano Terzani, sapendo di essere arrivato alla fine del suo percorso, parla al figlio Folco di cos'è stata la sua vita e di cos'è la vita: "Se hai capito qualcosa la vuoi lasciare lì in un pacchetto", dice. Così racconta di tutta una vita trascorsa a viaggiare per il mondo alla ricerca della verità. E cercando il senso delle tante cose che ha fatto e delle tante persone che è stato, delinea un affresco delle grandi passioni del proprio tempo. "Se mi chiedi alla fine cosa lascio, lascio un libro che forse potrà aiutare qualcuno a vedere il mondo in modo migliore, a godere di più della propria vita, a vederla in un contesto più grande, come quello che io sento così forte." Un testo che è il suo ultimo regalo: il nuovo libro di Tiziano Terzani. Letto da Edoardo Siravo, Marco Pagani, Carmen Piga e Lucy Matera.

Lettere alla mamma [audioregistrazione]
0 0 0
Disco (CD)

Milani, Lorenzo

Lettere alla mamma [audioregistrazione] : 1943-1967 / Lorenzo Milani ; letture di Ugo De Vita ; musiche Maria Angela Ciurleo

Milano : Rugginenti, c2003

Audiobook ; 48

Il vampiro [audioregistrazione]
0 0 0
Disco (CD)

POLIDORI, John William

Il vampiro [audioregistrazione] / John William Polidori ; voce di Gneusz Claudio

Noviglio : Gneusz Cl'Audio, c2008

Gli audiolibri ; 16

Abstract: Nel giugno del 1816 Lord Byron e Polidori prendono residenza presso villa Diodati in Ginevra. Le giornate sono fredde e piovose ed i due, attorniati da un gruppo di amici, tra cui Mary Shelley, passano il tempo leggendo racconti dell'orrore. Nella suggestione del luogo e della lettura, alcuni dei presenti cominciano a scrivere essi stessi racconti legati al soprannaturale. In quelle sere Mary Shelley concepisce il suo Frankenstein, mentre Polidori crea "Il vampiro", un piccolo capolavoro (per un certo periodo attribuito a Lord Byron) destinato ad ispirare una ricca produzione letteraria che avrà nel "Dracula" di Bram Stoker il suo frutto più celebre.

La contea dei ruotanti
0 0 0
Libri Moderni

BOMPREZZI, Franco

La contea dei ruotanti / Franco Bomprezzi

Venezia : Comune, [2003]

A grandi caratteri

Poesie
0 0 0
Libri Moderni

GARCIA LORCA, Federico

Poesie / Federico Garcia Lorca

Venezia : Comune, [2004]

A grandi caratteri

Il mercante di Venezia
0 0 0
Libri Moderni

SHAKESPEARE, William

Il mercante di Venezia / William Shakespeare

Venezia : Comune, [2004]

A grandi caratteri

Canto di Natale [audioregistrazione]
0 0 0
Disco (CD)

DICKENS, Charles

Canto di Natale [audioregistrazione] / Charles Dickens ; lettura di Alberto Rossatti

Zovencedo : Il narratore audiolibri, 2009

Letteratura ad alta voce

Abstract: L'opera Canto di Natale (A Christmas carol) è il più famoso e popolare racconto della serie de I Libri di Natale (The Christmas Books). Scritto nel 1843, è una storia fantastica che racconta dell'arido e spilorcio Ebenezer Scrooge e della visita che, la notte di Natale, gli fanno tre spettri, preceduti dall'apparizione del defunto collega di Scrooge, Marley. Il Canto è suddiviso in cinque parti, nella prima viene descritto Scrooge, ricco e avaro finanziere della City per cui il Natale è solo una perdita di tempo. La seconda parte vede l'apparizione del primo fantasma, lo Spirito del Natale Passato: mostra scene del passato del vecchio, momenti gioiosi dell'infanzia e altri, della giovinezza, che riconosce come terribili, come quando rifiuta di sposare la sua ragazza perché troppo povera. Nella terza parte appare lo Spirito del Natale Presente, che mostra persone in abitazioni modeste le quali, nonostante la povertà, celebrano il Natale con gioia. La quarta parte, quella dello Spirito del Natale Futuro, mostra la morte di Scrooge, di come, anche defunto, venga deriso per la sua tirchieria, odiato da tutti. Nell'ultima parte Scrooge ha imparato la lezione: da quel giorno di Natale la sua vita sarà nel segno della bontà, dell'altruismo e della generosità. Traduzione e voce narrante: Alberto Rossatti.

I danzatori della pioggia
0 0 0
Libri Moderni

MAINWARING, Karin

I danzatori della pioggia / Karin Mainwarning ; traduzione di Guido Bulla

Venezia : Comune, [2003]

A grandi caratteri

Il fantasma di Canterville [multimediale]
0 0 0
Monografie

WILDE, Oscar

Il fantasma di Canterville [multimediale] / Oscar Wilde

Torino : Edizioni Angolo Manzoni, 2010

EAM grandi caratteri. Junior D ; 2

Abstract: Lord Canterville vende a una famiglia di borghesi d'oltreoceano la dimora dei suoi avi. Il fantasma, prigioniero di una maledizione antica di secoli, è fra gli oggetti compresi nella compravendita, ma l'acquirente americano e la sua famiglia, per nulla spaventati, affrontano il problema con scettico pragmatismo e allegria...

 Pioggia nera / Georges Simenon
0 0 0
Libri Moderni

SIMENON, Georges

Pioggia nera / Georges Simenon

Venezia : Comune, [2006]

A grandi caratteri

Il diavolo in corpo / Raymond Radiguet
0 0 0
Libri Moderni

RADIGUET, Raymond

Il diavolo in corpo / Raymond Radiguet

Venezia : Comune, [2006]

A grandi caratteri

Il gioco della mosca / Andrea Camilleri
0 0 0
Libri Moderni

CAMILLERI, Andrea

Il gioco della mosca / Andrea Camilleri

Torino : Angolo Manzoni, stampa 2008

Corpo 16 ; 49

Abstract: «Il gioco della mosca lo si praticava da maggio a settembre, quando il sole asciugava la spiaggia inumidita dalle piogge d’autunno… Sono fermamente persuaso che nel corso di questo gioco, durato anni, si sono decisi i nostri destini individuali: troppo tempo impegnavamo nella pura meditazione su noi stessi e il mondo. E così qualcuno divenne gangster, un altro ammiraglio, un terzo uomo politico. Per parte mia, a forza di raccontarmi storie vere o inventate in attesa della mosca, diventai regista e scrittore...» br Camilleri raccoglie alcune microstorie -anzi, “storie cellulari” le definisce - che hanno generato sentenze, proverbi, detti… Così recupera parole, mimi, giochi della sua infanzia, del suo paese di terra e di mare, e li ferma sul foglio non per suscitare rimpianti, ma perché ciò che è cambiato non svanisca nella memoria. br Il gioco della mosca viene pubblicato nella collana CORPO 16 GRANDI CARATTERI per gentile concessione dell'Autore e di Sellerio Editore in Palermo. br Corpo 16 collana a grandi caratteri si propone con una veste grafica "mirata" al lettore con difficoltà visive ... e tuttavia leggibile per tutti br LA PRESENTE OPERA È STATA REALIZZATA ANCHE MEDIANTE IL CONTRIBUTO FINANZIARIO DEL MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI

 Kin dei monti / Piero Burzio
0 0 0
Libri Moderni

BURZIO, Piero

Kin dei monti / Piero Burzio

Torino : Angolo Manzoni, c2008

Corpo 16 ; 51

Abstract: Il 25 aprile del 1945, in quel di Viù, Kin compie dieci anni… Questa è la storia del piccolo Kin e di nonno Kin, dedicata a tutti coloro che hanno avuto dieci anni, e non se li sono dimenticati. Racconto storico della Liberazione e fiaba filosofica, che dal buio di una cantina ci fa salire alla luce libera della montagna, dove “l’impulso appassionato dell’infanzia - come scrive Georges Bataille - si inebria di nuovo di libertà inutile”. Forse… «Kin stette un po’ sovrappensiero. “E tu, Pietro, che finale gli hai dato?” Il vecchio non se l’aspettava quella domanda... Poteva dirgli il suo finale? Quell’uomo uscito dalla caverna era tornato indietro per raccontare la sua avventura ai compagni… Aveva spiegato che bisognava andare a vedere il sole vero, fuori della caverna. Ma quelli non lo avevano ascoltato. E un malaugurato giorno, uno di essi lo aveva colpito mortalmente; e lui, cadendo, aveva ancora visto la luce delle lanterne poco più in alto e aveva pensato che, chissà, forse tutto è una grande caverna e i soli che vi risplendono sono soltanto soli di cartapesta». br Corpo 16 collana a grandi caratteri si propone con una veste grafica "mirata" al lettore con difficoltà visive ... e tuttavia leggibile per tutti. br LA PRESENTE OPERA È STATA REALIZZATA ANCHE MEDIANTE IL CONTRIBUTO FINANZIARIO DEL MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI.

La ragazza con la treccia [audioregistrazione]
0 0 0
Disco (CD)

MARAINI, Dacia

La ragazza con la treccia [audioregistrazione] / Dacia Maraini ; lettura di Alessandra Bedino ... [et al.]

Zovencedo : Il narratore audiolibri, c2009

Letteratura ad alta voce

Abstract: La ragazza con la treccia è un'opera poco conosciuta, ma molto esemplificativa delle tematiche e dello stile di Dacia Maraini. È una raccolta di tredici racconti brevi, incisivi, dallo stile agile, in cui le battute dei personaggi sono rare, secche, come i colpi di un bravo cacciatore. I temi dei racconti, alcuni dei quali sono narrati in prima persona, sembrano uniti dal filo rosso della giovane età dei personaggi, collocati in una realtà in divenire, ricca di colpi di scena, immediati o futuri, descritti o lasciati immaginare. In questi brevi ritratti la figura femminile esce vincente, mentre nell'altro sesso prevalgono infantilismo, poco senso di responsabilità, egoismo. Questi racconti ci rivelano ancora una volta un'autrice abile nel cogliere episodi di vita quotidiana e capace di trasferirli nella scrittura con uno stile sobrio, vivace, venato a volte di malinconia, ma spesso di umorismo; questo è il modo con cui la Maraini riesce a dare una nuova luce ai valori che in fondo sono alla base della nostra vita. Le letture sono state affidate alle interpretazioni, di volta in volta ironiche, malinconiche, ciniche o innamorate, delle attrici Alessandra Bedino, Eleonora Calamita, Maria Grazia Mandruzzato e Lucia Schierano.

Opere d'inchiostro
0 0 0
Libri Moderni

Opere d'inchiostro ; Microracconti

Venezia : Comune, [2004]

A grandi caratteri

 Brevissima storia di una bambina e di una gatta che volevano vivere aggrappate alla luna / Giampietro Scalia
0 0 0
Libri Moderni

Scalia, Gianpietro

Brevissima storia di una bambina e di una gatta che volevano vivere aggrappate alla luna / Giampietro Scalia

Torino : Angolo Manzoni, c2008

Corpo 16 ; 50

Abstract: In un universo a dimensione di una stanza con vista sulla luna, una Bambina si confronta con la vita: i medici, il padre, un burattinaio, due innamorati rivali, la bellissima infermiera Sasha e la Gatta Anemica… Nel cielo di Scalia, la Stella Polare non è mai la certezza, ma sempre la Speranza... «La mia gatta anemica si è sollevata e si è stiracchiata allungando le zampe sulla coperta e inarcando il corpo. Si è raddrizzata ed è venuta verso me. Si è sfregata contro la mia mano, facendo una specie di saltello tutte le volte che la mia mano le sfiorava il corpo. Poi con un balzo è scesa giù dal letto ed è andata verso la finestra che dava sulla veranda. Si è messa a guardare fuori, come se stesse fissando un punto preciso nel cielo. In quel momento ho avuto la netta sensazione che volesse dirmi qualcosa, così mi sono fatta forza e sollevandomi sui gomiti ho cominciato anch’io a guardare fuori, e attraverso le tende leggere ho visto la luna che sbucava da oltre i tetti delle case…» br Corpo 16 collana a grandi caratteri si propone con una veste grafica "mirata" al lettore con difficoltà visive ... e tuttavia leggibile per tutti. br LA PRESENTE OPERA È STATA REALIZZATA ANCHE MEDIANTE IL CONTRIBUTO FINANZIARIO DEL MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI.

 Dopo il ponte / Marzio Bertotti
0 0 0
Libri Moderni

Bertotti, Marzio

Dopo il ponte / Marzio Bertotti

Torino : Angolo Manzoni, c2008

Corpo 16 ; 52

Abstract: L’altra Torino, lotte feroci per il controllo del mercato di esseri umani, prostituzione, droga, rapine … Un noir che è un pugno nello stomaco: seppure ricostruiti e romanzati, sono pur sempre fatti di cronaca vera. Gente senza speranza, senz’anima, braccata da poliziotti idealisti a volte, cinici altre. Per l’Autore solo nel peggio di ciascuno è possibile scorgere il lato più sincero e forse più umano di noi. Il resto è crosta, tanto ipocrita quanto fittizia... «E chi parla di inchieste? - la interruppe Michele. - Guarda che è sempre stato tutto lì. Davanti agli occhi. È così evidente, altro che inchiesta! Non c’è niente di misterioso. Vedi quel ponte? Per pochi metri di marciapiede dopo il ponte sono morte… quante persone? Cinque? Sei? Otto? Undici! Tutto ‘sto casino, undici morti e tutto il resto quando sapevamo già che in ballo c’era la conquista di uno spazio da sfruttare. Tutto lì. Banale no? … …Sul palcoscenico della strada, gli automobilisti ignoravano l’ennesima recita. Sfrecciavano distratti verso la notte, dopo il ponte». br Corpo 16 collana a grandi caratteri si propone con una veste grafica "mirata" al lettore con difficoltà visive ... e tuttavia leggibile per tutti. br LA PRESENTE OPERA È STATA REALIZZATA ANCHE MEDIANTE IL CONTRIBUTO FINANZIARIO DEL MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI. br