Community » Forum » Recensioni

Amazzonia
3 1 0
ROLLINS, James

Amazzonia

Milano : Nord, c2004

Abstract: Un ex agente delle Forze Speciali americane esce dalla giungla amazzonica e muore quasi istantaneamente a causa di un tumore pervasivo. Il fatto singolare è che quell'uomo, quattro anni prima, era entrato nella giungla come membro di una spedizione incaricata di compiere ricerche in campo biofarmaceutico e aveva un unico braccio, mentre, al momento della morte, ne ha due. Un gruppo di scienziati e di militari americani viene dunque inviato in Amazzonia per cercare di capire cosa sia successo ai compagni di quell'uomo e al suo braccio ricresciuto, ma non prima di aver obbedito alla richiesta di rimandare il cadavere negli Stati Uniti, ignorando che esso è portatore di una malattia che potrebbe sterminare la popolazione americana.

24 Visite, 1 Messaggi
Riccardo Guerra
234 posts

Gli ingredienti del libro di azione ed avventura ci sono tutti: una misteriosa tribù, un'altrettanto misteriosa giungla, una squadra incaricata di ricercare una cura miracolosa, il cattivo, le società farmaceutiche corrotte.
La suspence è mantenuta per gran parte del racconto, seppur di questo si conosca il finale, ma fa parte della tipologia del libro d'avventura: i buoni vincono e i cattivi seppur invincibili per quasi tutto il libro, nelle ultime pagine vengono sconfitti.
Come per tutti i libri di questo genere non bisogna farsi troppe domande; alcuni situazioni sono risolte in modo poco logico e "corretto".
Immancabile anche l'inutile e noiosa storia d'amore, che ogni autore si sente in dovere di inserire.

  • «
  • 1
  • »

266 Messaggi in 260 Discussioni di 15 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.