Community » Forum » Recensioni

Per questo ho vissuto
5 1 0
Modiano, Sami

Per questo ho vissuto

BUR, 15/01/2014

Abstract: 'Quel giorno ho perso la mia innocenza. Quella mattina mi ero svegliato come un bambino. La notte mi addormentai come un ebreo."Come tanti sopravvissuti alla Shoah, per molti anni Sami Modiano è rimasto in silenzio. In che modo dare voce al dolore di un'adolescenza bruciata, di una famiglia dissolta, di un'intera comunità spazzata via? Nato nella Rodi degli anni Trenta, Sami non conosce la lingua dell'odio e della discriminazione. Ma quando le leggi razziali colpiscono la sua terra, all'improvviso si ritrova bollato come "diverso". E a tredici anni, nell'inferno di Auschwitz-Birkenau, vedrà morire familiari e amici fino a rimanere solo al mondo, lottando per la sopravvivenza. Sfuggito al campo di sterminio, Sami riuscirà con caparbietà a costruirsi una nuova vita, ma in lui resterà sempre la determinazione a riappropriarsi delle sue radici, a dispetto di chiunque abbia provato a strapparle. Oggi, a decenni di distanza da quegli orrori, Sami sente di essere sopravvissuto proprio per raccontarli. Lo fa con un libro semplice fino all'asperità, portatore di una lingua universale.Una lingua figlia delle ferite che dividono i popoli e della speranza che li vorrebbe unire.

139 Visite, 1 Messaggi
Riccardo Guerra
233 posts

Ho letto il libro (cartaceo si intende). La vicenda raccontata è molto simile a quella di molti sopravvissuti, ma ciascuno la racconta in modo diverso. Il libro di Liliana Segre per certi aspetti è meno emotivo, più profondo nel valutare ciò che è accaduto; mentre Modiano, Sami come la sua famiglia lo chiamava da bambino, è proprio il racconto di un bambino di tredici anni che passa da un'infanzia felice all'inferno del campo di concentramento. Non si sofferma nel raccontare i dettagli delle crudeltà, ma trasmette il dolore di chi le ha dovute vivere. E' un abisso davvero impossibile da scrutare per chi non lo ha vissuto, ma è doveroso per chiunque conoscere ciò che è successo e non dimenticarlo. Il viso dell'autore è dolce ed il sorriso commuove, nonostante quegli occhi profondi abbiano assistito all'inferno creato dall'uomo.

  • «
  • 1
  • »

265 Messaggi in 259 Discussioni di 15 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.